Sabato 21 Luglio – Grotte del Caglieron ore 21:15
“Storie per Citrulli”

SENZA FILI

Dietro le maschere dei gran dottori, dietro lo sguardo accigliato del giudice inquisitore, nel sorriso cinico del grillo incantatore, si cela il fascino del grottesco del quale è intrisa l’opera collodiana. Ma il gioco delle parti stavolta è rovesciato: l’ingenuo burattino, la marionetta indomita e riluttante a qualsiasi manipolazione, viene processato in contumacia e giustiziato sulla pubblica piazza. Lascia la scena ad altri citrulli suoi simili, ad altre vittime del “buon-pensiero”, ormai rassegnate alla propria condizione. Una scalcinata compagnia viaggiante recita a soggetto al lume di candela. Una fata esiliata dal mondo dei sogni, vive di espedienti. Un vecchio falegname abita nella pancia del pescecane, circondato dai rottami della nostra società. A chi crederete voi? Chi sono i veri citrulli?
Una pièce caustica quanto sorprendente nata nel contesto del Festival Internazionale SENZA FILI di Collodi, che da due anni riscuote enorme successo grazie all’originalità della sua proposta, alla sottile poesia dei suoi testi e alle sue invenzioni sceniche. Un classico della nostra letteratura rivisitato attraverso la Commedia dell’Arte, strizzando l’occhio al teatro dell’assurdo. Grazie al contributo di ScenaForesta, al termine di 3 giorni di cantiere teatrale, sarà qui presentata in una nuova versione con il supporto di artisti locali e della musica dal vivo.